VILLA POGGIO SALVI – Rosso I.G.T. Toscana ‘LAVISCHIO’ (baby Supertuscan)

VILLA POGGIO SALVI – Rosso I.G.T. Toscana ‘LAVISCHIO’ (baby Supertuscan)

9,90 IVA inclusa

VILLA POGGIO SALVI – Rosso I.G.T. Toscana ‘LAVISCHIO’ (baby Supertuscan) – Vini tradizionali prodotti con metodi moderni: è questa la filosofia di Villa Poggio Salvi. Perché il vino si fa in vigna, ma nella cantina bisogna saperlo accompagnare con sapienza, rispettando le caratteristiche che ogni annata regala. Villa Poggio Salvi per struttura e modernità è un’azienda che guarda al futuro rispettando il passato basandosi sulla semplice eleganza del Sangiovese Grosso affinato in botti di rovere di grande capacità come da storica tradizione.

Villa Poggio Salvi deve il suo nome alla felice posizione sul versante Sud di Montalcino che guarda il mare Tirreno. L’aria pulita, i profumi che arrivano dai folti boschi di lecci che circondano l’Azienda e dalla macchia mediterranea, hanno attirato qui, fin dall’antichità le genti che provenivano dalla Maremma. Poggio Salvi, appunto, il “Poggio della Salute” in quanto considerato da sempre zona salubre e pura, dove già nei secoli scorsi la gente trovava rifugio per allontanarsi dalle zone più insalubri infestate da malattie. Negli Archivi Storici del Comune di Montalcino questo luogo era noto già nel 1500 per vini che andavano ad arricchire le mense dei personaggi più prestigiosi.

La struttura attuale è ottenuta grazie al geniale estro di Benedetta Tagliabue, figlia di Pierluigi Tagliabue, che insieme al suo studio EMBT (Enric Miralles Benedetta Tagliabue) ha lavorato a questo progetto con lo stesso impegno impiegato nella costruzione di altri grandi progetti (il Parlamento di Scozia, il Padiglione spagnolo dell’Expo, il Mercato di Santa Caterina di Barcellona).

Dal nome del piccolo fiume Lavischio che segna parte dei confini dei vigneti della proprietà in comune di  Monteriggioni nasce questo 100% Merlot dalla vena fresca e profumata. Il breve passaggio in botte esalta la personalità tipica del vitigno da cui proviene, conferendogli la giusta rotondità ed un bouquet ricco, persistente e molto fruttato. Le uve hanno goduto di un inverno asciutto e mite, di una primavera fresca e piovosa che ha condotto ad una torrida estate. La conseguente perfetta maturazione fenolica ha permesso l’anticipo della raccolta di circa una settimana.

Potrebbero interessarti anche...

Shopping cart
There are no products in the cart!
0